Cucinando, s’impara: un’esperienza unica nella terra della Barbera d’Asti

ICIF Italian Culinary Institute for Foreigners accoglie dal 1991 studenti provenienti da ogni parte del mondo per insegnare i dettami della cultura culinaria ed enologica delle diverse regioni d’Italia. Un’immersione a trecentosessanta gradi all’interno del panorama enogastronomico nazionale, condotta lungo la scia della formazione di alto livello, che cammina di pari passo con la volontà di comunicare il legame imprescindibile tra cibi, vini e territorio.

L’intento culturale di offrire saggi della migliore enogastronomia italiana, in particolar modo piemontese, si fonde con la mission didattica, pilastro portante dell’offerta di ICIF, dando vita a “La Barbera Enoteca e Training Restaurant”.

I nostri studenti potranno fare esperienza “sul campo” grazie al ristorante didattico, ideato ad hoc per permettere agli allievi di vivere a tutti gli effetti ad una vera e completa simulazione d'impresa dal punto di vista operativo, economico e amministrativo, dove potranno confrontarsi con clienti reali. In una location d’eccezione, si occuperanno dell’intera filiera: dalla composizione del menu, al reperimento delle materie prime, alla preparazione dei piatti, al servizio in sala, al controllo dei costi. Il tutto, affiancati e supportati dai nostri tutor lungo l’intero arco dell’esperienza che andrà ad apportare un prezioso valore aggiunto alla loro formazione.

Nel corso dei mesi, si alterneranno diverse classi e con esse anche il menu presentato, all’insegna dell’autenticità e sempre in sintonia con l’avvicendarsi delle stagioni. Il ventaglio di proposte non si limiterà alle classiche cene e pranzi, ma contemplerà una più ampia gamma di offerte: dai corsi amatoriali alle serate a tema, dagli eventi al catering ed al supporto logistico per eventi esterni. Un modello di ristorazione originale e innovativo che si pone sulla scena locale in qualità di anello di congiunzione tra l’offerta territoriale e il turismo internazionale, senza divenire l’ennesimo attore commerciale, bensì creando una nicchia identitaria tutta per sé e perseguendo l’ottica culturale e didattica, a beneficio della comunità.

Condividi con i tuoi amici..